Gattuso-Tottenham, ecco le novità. E intanto Nico Gonzalez…

Dopo la telenovela fra Gattuso, il suo procuratore Jorge Mendes e la società viola c’è stata la comunicazione ufficiale della consensuale rescissione del contratto. Gattuso, trovatosi senza squadra, ancora una volta grazie alle conoscenze del proprio procuratore, è riuscito ad avvicinarsi in men che non si dica al Tottenham. La trattativa è stata lampo, e le due parti sembravano vicine, ma un repentino e inaspettato dietrofront ha messo fine alla eventuale collaborazione. Ad essere state decisive sono state le pressioni dei tifosi del Totthenam, ancora memori della rissa avvenuta in un Milan-Tottenham del 2011, in cui Gattuso, allora calciatore, aveva preso per il collo il vice allenatore della squadra inglese, Joe Jordan. Alcune fonti aggiungono tra gli ulteriori elementi che hanno contribuito all’interruzione dei contatti, delle presunte frasi razziste e misogine pronunciate dall’ex allenatore viola. A non essere andate giù ai tifosi degli Spurs, sono state le parole rivolte nei confronti di Barbara Berlusconi: “Mi dispiace ma io le donne nel calcio non le vedo bene. Io la vedo così.” O ancora, non sono finiti nel dimenticatoio gli ululati razzisti rivolti a Kevin Prince Boateng, nel 2013, minimizzati da Gattuso. L’allenatore ora ne sta pagando le conseguenze e vaga ancora senza meta precisa. Intanto l’asse Fiorentina-Tottenham continua a regalarci sorprese: sembra che nelle ultime ore i viola abbiano soffiato Nico Gonzalez proprio agli Spurs, superando la loro concorrenza.

Leave A Comment