Caso Astori, condannato il medico sportivo

Il medico sportivo Giorgio Galanti è stato condannato per la morte del calciatore Davide Astori, morto il 4 Marzo del 2018 in un hotel a Udine. A tre anni dal triste giorno il professore Galanti è stato condannato ad un anno di reclusione e al pagamento di un milione di euro a favore dell’ex compagna del calciatore Francesca Fioretti e della loro figlia. Secondo la procura di Firenze, Astori sarebbe morto per la mancata diagnosi di una patologia cardiaca, la cardiomiopatia aritmogena ventricolare.

Leggi anche—–> https://fantacalciofordummies.it/calciomercato-lazio-ribery-fiorentina-colpo/

Galanti era accusato di omicidio colposo per due certificati di idoneità, rilasciati dallo stesso quando era direttore sanitario di Medicina dello sport dell’Azienda universitaria di Careggi. La procura avrebbe effettuato delle indagini che avrebbero attestato come siano emerse in sede di esame (test da sforzo) aritmie cardiache, ignorate dall’ormai ex direttore. Prima di rilasciare il certificato di idoneità, il professore avrebbe dovuto effettuare ulteriori approfondimenti alfine di escludere una cardiopatia organica o una sindrome aritmogena.

Leave A Comment